Gestione dei rifiuti: modifiche per l'anno 2020
inserito il 01.01.2020

dal 1.1.2020 sono in vigore le nuove tariffe per l'acquisto dei sacchi ufficiali e per le fascette per gli scarti da giardino. Nell'allegato ci sono altre raccomandazioni per un corretto smaltimento e deposito dei rifiuti.

 

DISPOSIZIONE SMALTIMENTO RIFIUTI DURANTE L’EMERGENZA CORONAVIRUS

Il rispetto delle raccomandazioni emanate per la popolazione, e in particolare il rispetto delle norme igieniche e di prevenzione delle infezioni nel quadro della protezione dei collaboratori, consentono di mantenere lo smaltimento dei rifiuti e di ridurre al minimo i rischi di contagio da coronavirus.

La raccolta comunale dei rifiuti urbani e degli scarti vegetali provenienti dalle economie domestiche è garantita; a tale proposito vi raccomandiamo quanto segue:

Le economie domestiche devono raccogliere rifiuti come le mascherine, i fazzoletti, gli articoli d’igiene, i fazzoletti di carta e metterli in un sacchetto di plastica subito dopo il loro uso.

I sacchi di plastica devono essere chiusi con un nodo ma senza essere pressati e posti nei sacchi ufficiali del Comune.

I sacchi del Comune sono chiusi con un nodo e smaltiti come rifiuti dal servizio comunale di nettezza urbana.

Le economie domestiche con persone ammalate o in quarantena devono rinunciare alla raccolta differenziata dei rifiuti come la facevano precedentemente. Le bottiglie in PET, le confezioni in alluminio, la carta riciclabile ecc. devono essere smaltite nel normale sacco insieme agli altri rifiuti domestici, al fine di escludere pericoli di contagio. A tali economie domestiche si chiede inoltre di evitare il conferimento degli scarti vegetali nell’apposita raccolta o nell’impianto di compostaggio, ma di smaltirli insieme agli altri rifiuti domestici.
Se impossibilitati a esporre o far esporre il sacco, contattare la Cancelleria: 091/695.27.00

I centri di raccolti sono regolarmente accessibili. Occorre tuttavia rispettare le norme igieniche e la distanza sociale.

Ricordiamo inoltre che:
- è il caso di recarsi presso i centri o i punti di raccolta solo se assolutamente necessario;
- i rifiuti non degradabili e puliti destinati alla raccolta separata devono essere conservati il più possibile a casa;
- l’incenerimento dei rifiuti in giardino e nel caminetto di casa rimane vietato, anche nella situazione attuale.



Allegati